Ti trovi in:

Home » Il Comune » Comunicazione » Avvisi e news » SUCCESSO PER “IL BOSCO AMICO”

SUCCESSO PER “IL BOSCO AMICO”

di Lunedì, 03 Giugno 2019 - Ultima modifica: Martedì, 04 Giugno 2019
Immagine decorativa

COMUNICATO STAMPA :

SUCCESSO PER “IL BOSCO AMICO”
i bambini delle elementari alla scoperta del bosco in 5 tappe
 Messo a dimora un tiglio in ricordo della tempesta del 29 ottobre

 

Lunedì 3 giugno è stata una giornata di sole, intensa, ricca di stimoli e sollecitazioni, per i 200 studenti della scuola primaria di Predazzo che hanno partecipato all’evento conclusivo della manifestazione “Di ramo in ramo” promossa dal Comune e dalla biblioteca comunale di Predazzo nel corso del mese di maggio. Una sorta di festa degli alberi dal titolo “il bosco amico” che ha visto i ragazzi partire dalla scuola per raggiungere i prati di Zaluna di fronte a quella grande ferita al bosco sopra la zona di Boscampo, dove i boscaioli stanno alacremente lavorando per recuperare le decine di migliaia di alberi abbattuti lo scorso ottobre dal ciclone Vaia.

Data di inizio pubblicazione 03/06/2019
Data di archiviazione 01/01/2024

COMUNICATO STAMPA

SUCCESSO PER “IL BOSCO AMICO”
i bambini delle elementari alla scoperta del bosco in 5 tappe
 Messo a dimora un tiglio in ricordo della tempesta del 29 ottobre

 

Lunedì 3 giugno è stata una giornata di sole, intensa, ricca di stimoli e sollecitazioni, per i 200 studenti della scuola primaria di Predazzo che hanno partecipato all’evento conclusivo della manifestazione “Di ramo in ramo” promossa dal Comune e dalla biblioteca comunale di Predazzo nel corso del mese di maggio. Una sorta di festa degli alberi dal titolo “il bosco amico” che ha visto i ragazzi partire dalla scuola per raggiungere i prati di Zaluna di fronte a quella grande ferita al bosco sopra la zona di Boscampo, dove i boscaioli stanno alacremente lavorando per recuperare le decine di migliaia di alberi abbattuti lo scorso ottobre dal ciclone Vaia. Una festa in 5 tappe che ha visto all’inizio Bruno e Paolo Dellantonio, titolari dell’unica segheria rimasta a Predazzo, spiegare di fronte ad una lunga teoria di cataste di “bore”, qual è il lavoro del segantino e dell’imballaggista: dalla misurazione dei tondoni con la “canaola”, fino ad una gara di velocita nella costruzione di un pallet, un oggetto dalla “vita” avventurosa, un giramondo che finisce bruciato come “biomassa legnosa”. Nel frattempo, lì accanto, in un prato, Elsa Piazzi nota micologa e conoscitrice di erbe ha incuriosito i ragazzi di un’altra classe con ciò che questa primavera ritardata offre: fiori e piante, da quelle velenose a quelle commestibili. Più in alto, nei prati di Zaluna, c’era la postazione “gli alberi nelle storie” con l’attrice Laura Mirone e una borsa di libri per raccontare come i libri parlano degli alberi. Lungo la strada verso Bellamonte accanto ad una baita Ivo Brigadoi ha accolto i bambini con il suo violoncello, xilofoni e altri strumenti in legno, spiegando loro cos’è la risonanza e cos’è l’abete di risonanza, molti dei quali caduti lo scorso ottobre. In fondo alla strada per Sottosassa, dove il transito s’interrompe in corrispondenza di una teleferica, c’era l’ultima postazione dove il forestale Andrea Felicetti, ha spiegato “il bosco ferito”: cosa è successo il 29 ottobre, cosa si sta facendo, come si recupera il legname. Insomma, una piccola lezione, molto suggestiva, anche perché di fronte (oltre non si poteva andare e nessuno, è bene ricordarlo, può farlo dove si stanno recuperando gli alberi caduti) c’erano i boscaioli, i camion, ma non la teleferica attiva. “Stanno facendo altri lavori” ha spiegato il forestale di fronte alla delusione dei bambini.
Una delusione temporanea perché, le storie, la musica, i giochi col legno, insomma la magia del bosco e della natura, li ha affascinati. Soddisfatte le insegnanti (anche se per i più piccoli è stata un po’ dura). La festa si è conclusa verso l’una dopo il pranzo al sacco nel tendone e nel parco del minigolf dove a ricordo di questa giornata è stato messo a dimora un tiglio (nel luogo dov’era caduta una betulla)  con una targa “come monito e segno di rinascita e speranza, in occasione della giornata “Il bosco amico” voluta dal Comune, dalla biblioteca e dalla scuola primaria di Predazzo all’interno della manifestazione “Di ramo in ramo” per ricordare, insieme ai bambini, le profonde ferite inferte al bosco dall’uragano Vaia del 29 ottobre 2018”. Soddisfatto anche l’assessore alle foreste e alla cultura Giovanni Aderenti che ha annunciato per il prossimo anno il ripristino di una vera e propria festa degli alberi con la messa a dimora di un albero per ogni bambino. In mattinata, alla partenza dalla scuola c’è stato anche il saluto della sindaca Maria Bosin.

Classificazione dell'informazione

Servizio

Segreteria e Affari Generali

Al Segretario Comunale spettano tutte le funzioni già attribuite dalla Legge, dai Regolamenti, dallo Statuto e dagli atti di organizzazione, unitamente al compito di coordinare e sovrintendere...
Ufficio

Segreteria

All'Ufficio competono tutti gli adempimenti riguardanti l'iter dei provvedimenti deliberativi : dalla preparazione degli ordini del giorno della Giunta e del Consiglio Comunale, all'avvenuta...
Cerca

Analoghi a questo

di Lunedì, 13 Maggio 2019

COMUNICATO STAMPA :

“DI RAMO IN RAMO”
gli alberi tra scenari tanto maestosi quanto fragili

 

Il 29 ottobre 2018 è una data che ha contribuito da una parte a renderci consapevoli degli effetti devastanti del cambiamento climatico, dall’altra ci ha aiutato a riscoprire un legame anche affettivo con i nostri alberi, tanto maestosi quanto fragili. Per questo la biblioteca comunale di Predazzo, in occasione del “maggio dei libri” e in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Predazzo Tesero Ziano e Panchià, ha organizzato la manifestazione “Di ramo in ramo”, un viaggio che parte proprio dalle cause che hanno determinato la strage di alberi dell’ottobre scorso.

di Lunedì, 12 Agosto 2019

COMUNICATO STAMPA :

IRENE TROTTER FA RIVIVERE LA NOTTE DELLE TEMPESTA VAIA

Un’installazione al piano terra del municipio di Predazzo e all’ex segheria di Ziano ricrea suoni ed emozioni della sera del 29 ottobre

 

 

Il boato del vento. Lo scrocchiare delle piante che si spezzano. Il fragore degli alberi che cadono a terra. Il buio rischiarato solo dalla flebile luce delle candele. La paura, prima. Lo stupore di fronte al paesaggio mutato, poi.

di Venerdì, 17 Maggio 2019

COMUNICATO STAMPA :

Serata interessante sui “patriarchi della natura” per l’avvio della manifestazione “di ramo in ramo”

 

E’ stata una serata davvero interessante quella che ha inaugurato la rassegna “di ramo in ramo” curata dalla biblioteca comunale di Predazzo per ricordare gli “alberi sdraiati” a causa del ciclone dello scorso 29 ottobre. Nell’aula magna del municipio il dott. Sergio Guidi, dell’Arpa di Forlì, presidente dell’associazione patriarchi della natura in Italia, ha presentato il libro “Alberi straordinari d’Italia” curato dalla stessa associazione per i tipi di Bruno Mondadori.

di Giovedì, 08 Agosto 2019

COMUNICATO STAMPA :

ENDIADI 2.0 - ELEMENTI - COLORI SULLE FERITE DEL BOSCO

Dal 10 al 20 agosto, De Silvestro e Bernardi espongono in Sala Rosa

 

Inaugura sabato 10 agosto alle 17.30 la mostra “Endiadi 2.0 - EleMenti - Colori sulle ferite del bosco”, con opere e installazioni di Maria Pia De Silvestro e Daniela Bernardi. L’esposizione rimarrà aperta nella Sala Rosa del municipio di Predazzo fino al 20 agosto, con orario 17.00-19.00 e 20.30-22.00.

di Mercoledì, 24 Luglio 2019

COMUNICATO STAMPA :

#PIANTALA, IL PROGETTO DI SENSIBILIZZAZIONE DOPO LA TEMPESTA VAIA

 

#PIANTALA è lo slogan - facile da ricordare e ad effetto - che i comuni di Predazzo e Ziano hanno scelto per costruire un dialogo positivo con il turista in relazione a quanto successo lo scorso 29 ottobre. Il progetto che ne porta il nome vuole quindi essere un’occasione di raccontare il territorio, la comunità, la voglia di ripartire dopo la tempesta Vaia.

di Giovedì, 22 Agosto 2019

COMUNICATO STAMPA :

IL PROGETTO #PIANTALA INCONTRA GLI ESPERTI

Passeggiata pomeridiana e conferenza serale il 23 agosto a Ziano e il 27 agosto a Predazzo

 

Il progetto #PIANTALA propone due incontri per riflettere su ecologia e cambiamenti climatici in relazione alla tempesta Vaia. Domani 23 agosto - con partenza alle ore 16 dalla piazzetta della Roda, di fronte all’Hotel Nele a Ziano di Fiemme - è in programma una passeggiata nel bosco delle Cascatelle insieme al meteorologo Thierry Robert Luciani.

Forse ti può interessare

di Mercoledì, 23 Maggio 2012
di Venerdì, 21 Settembre 2012
tipo_luogo
di Venerdì, 21 Settembre 2012
tipo_luogo
tipo_servizio_sul_territorio

Scuole elementari

tipo_servizio_sul_territorio

Scuole di infanzia per bambini dai 3 anni in poi

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam