Ti trovi in:

Tributi locali » IMIS » Valori aree fabbricabili

Determinazione valori aree fabbricabili

di Giovedì, 10 Settembre 2015 - Ultima modifica: Martedì, 02 Maggio 2017

Determinazione dei valori e dei parametri per le aree edificabili ai fini dell'attività di accertamento IMIS per l'anno 2015 e successivi

Analoghi a questo

di Giovedì, 10 Gennaio 2019
pagina_sito
di Giovedì, 10 Gennaio 2019
pagina_sito
di Giovedì, 10 Gennaio 2019
pagina_sito
di Giovedì, 10 Gennaio 2019
pagina_sito
di Giovedì, 10 Gennaio 2019
pagina_sito
di Giovedì, 01 Agosto 2013
pagina_sito

Forse ti può interessare

di Venerdì, 21 Novembre 2014
Determinazione per gli anni dal 2008 e seguenti dei valori delle aree fabbricabili in "perequazione" ai fini dell'attività di controllo dell' ICI, IMU e IUC.
Giunta comunale Servizio proponente: Urbanistica e Edilizia
di Mercoledì, 26 Agosto 2015
Attuazione articolo 6 comma 6 della L.P. n. 14/2014 - Determinazione dei valori venali in comune commercio e dei criteri per la determinazione del valore delle aree edificabili per l’attività dell’ufficio tributi dal periodo d’imposta 2015.
Giunta comunale Servizio proponente: Urbanistica e Edilizia
di Martedì, 02 Maggio 2017

Istanza di accertamento con adesione

Ufficio di competenza: Tributi
di Sabato, 01 Settembre 2012
area_interesse_sottoarea
di Martedì, 18 Dicembre 2018

FONDAZIONE DOLOMITI UNESCO, I SOSTENITORI A PREDAZZO (TN) PER RIBADIRE: “LE DOLOMITI SIAMO TUTTI NOI”.

Gestori di rifugio, associazioni, comuni, enti di promozione turistica o culturale, ambientalisti, imprenditori, semplici cittadini della montagna trentina, altoatesina, veneta e friulana. Sono oltre 150 i sostenitori della Fondazione Dolomiti UNESCO, e si sono riuniti nel Municipio di Predazzo venerdì 14 dicembre per l'incontro annuale, durante il quale sono stati ribaditi i valori della gestione condivisa del Patrimonio Mondiale.

“L'impostazione del nostro Museo Geologico ruota proprio attorno al riconoscimento UNESCO”, ha commentato Maria Bosin, sindaco di Predazzo, “da questi incontri sono sempre venuti molti spunti per la valorizzazione e la conservazione del territorio e quella di oggi è anche un'occasione per condividere una riflessione sulla calamità ambientale che ci ha accomunato”.